.
Annunci online

road blog

Bersani incontra i pendolari del Nord Ovest

Il trasporto pubblico locale è alla deriva, e ha perduto di vista il suo scopo, ossia l'essere un pezzo importante del welfare: questo è l’allarme che i Pendolari del Nord-Ovest hanno lanciato a Pier Luigi Bersani, candidato segretario del PD presente a Genova in occasione della Festa Democratica.

Siamo qui innanzi tutto come cittadini, oltre che come pendolari” hanno esordito i rappresentanti degli utenti di Liguria, Piemonte, Lombardia ed Emilia-Romagna, rivendicando il loro “diritto ad una mobilità sostenibile e dignitosa, degna di un Paese civile. Non basta l’Alta Velocità per dire che il Paese ha raggiunto gli standard europei, perché il 95% degli utenti viaggia attualmente su linee a media e breve distanza, e sono questi collegamenti ad essere stati completamente abbandonati: senza una visione integrata del sistema della mobilità, si andrà presto al collasso”.

Bersani ha sottolineato che "l'Alta Velocità da sola non basta. Ha richiesto un fiume di denaro e il risultato è che il trasporto locale è stato depauperato in modo inaccettabile. Occorre investire molto in questo settore, anche in funzione anti-crisi. L’economia verde, che è forse l’unica via d’uscita per tornare a crescere e dare lavoro alla gente, comprende a pieno titolo il settore del trasporto pubblico. Occorre pertanto perseguire convintamene questa strada”.

Sonia Zarino (Pendolari Liguri) ha chiesto al candidato segretario del PD un impegno concreto per la ripresa degli investimenti nel trasporto regionale, che avrebbe anche una funzione di rilancio dell’economia;

Cesare Carbonari (Pendolari Piemontesi) ha illustrato l’aggravamento costante dei livelli di servizio che milioni di passeggeri sono obbligati ogni giorno a sopportare, consegnando a Bersani una raccolta fotografica eloquente del degrado raggiunto dai treni per i pendolari;
 
Giorgio Dahò (Pendolari Lombardi) ha posto l’accento sulla mancanza di concorrenza e sulla necessità di arrivare a gare che mettano le Regioni in condizione di scegliere il servizio alle condizioni più vantaggiose;
 
Giuseppe Poli (Pendolari Emilia-Romagna) ha ribadito l’importanza di un rapido rinnovo dei rotabili e di una costante programmazione degli interventi di manutenzione degli stessi;
 
Emblematicamente è stata poi mostrata una foto che Paolo Marchi, dei Pendolari Liguri, ha scattato poche ore prima: una porta di regionale sbarrata con un’asse di legno. La domanda che viene posta provocatoriamente è: ma siamo ancora in un paese civile?
 
Intanto i pendolari stanno pensando di organizzarsi in un movimento nazionale in grado di colloquiare con i maggiori vertici istituzionali, e lanciano l'appello all'unità con tutti i comitati attivi sul territorio italiano per la tutela degli interessi comuni che non sono interessi particolaristici, ma riguardano l'intero Paese, che non può prescindere da un sistema della mobilità efficiente, moderno, sostenibile ed economico.

condividi:
luglio        settembre
The bag was not an actual best seller, but nonetheless, remained in the Hermes bags collection. It ...

A lot of of the cartage anxious about bloom screening accessories Louis Vuitton handbag ,was ...

In the aerodynamics industry, the pilots who fly a lot of of the aircrafts bare a bigger able ...

Their intention is not just to bring economical Cartier Toy watch but to bring premier quality ...

Although these hogan scarpe require regular polishing, the resulting chic appeal is nevertheless ...